Home / HI TECH / Università di Harvard respinge studenti per video osceni su Facebook

Università di Harvard respinge studenti per video osceni su Facebook

Il mondo dei social network non è poi così lontano da quello reale. E’ un pensiero che non molti riescono ancora bene a fare proprio e si permettono di andare troppo oltre nella condivisione di contenuti illeciti e poco graditi, soprattutto se poi si richiede di essere ammessi in alcuni luoghi. L’Università di Harvard respinge studenti a causa di alcuni video pubblicati ritenuti osceni.

La notizia è stata appresa dal quotidiano degli studenti The Crimson: stando a quanto riportato, a circa una decina di studenti sarebbe stata revocata l’ammissione ad uno dei collegi statunitensi più famosi. La motivazione sarebbe da ricercare nella condivisione di video riguardanti abusi sessuali e a sfondo razzista all’interno di un gruppo privato su Facebook.

Il portavoce dell’Università di Harvard, Rachael Dane, ha preferito non commentare la vicenda: “Non commentiamo pubblicamente lo stato individuale delle procedure di amissione”. La veridicità dell’informazione viene però assicurata da parte del quotidiano in base ad una dichiarazione di uno delle matricole che avrebbe ammesso che la sua richiesta sia stata rimandata indietro a causa di foto e video di aggressioni sessuali, abusi su minori, scene di razzismo e meme sull’Olocausto, condivisi in un gruppo privato su Facebook.

Tale scelta deriverebbe, probabilmente, anche dalla crescita esponenziale dei casi di abusi sessuali all’interno proprio delle Università degli Stati Uniti: è quindi il caso di adottare regole più rigide, sin da prima di entrare a far parte del collegio.

Harvard respinge studenti: che sia da monito per tante altre realtà, anche italiane?

About Gaetano Aran

Ideatore ed amministratore del sito. Appassionato di tecnologia, in particolare di Android e di tutti i sistemi personalizzabili.