Home / ANDROID / Rivoluzione totale nel mobile con LG V30

Rivoluzione totale nel mobile con LG V30

LG V30 potrebbe portare quella ventata d’aria fresca che in questo settore manca da un po’.

Infatti, secondo @Evleaks (aka Evan Blass, il noto e soprattutto affidabile leaker), il prossimo top di gamma di LG potrebbe avere sì un display secondario, ma di concetto completamente diverso dai suoi predecessori.

Blass, tramite il suo account Twitter ha caricato diversi render riguardanti “Project Joan”, cioè LG V30 (qui, qui e qui), ma ha anche evidenziato come siano delle vecchie immagini e non si sappia se questo prodotto sia un prototipo o sia già in lavorazione.

Nei modelli precedenti della serie V il secondo schermo è sempre stato presente, posto in alto come prolungamento di quello principale, mantenendo le stesse caratteristiche e DPI di quest’ultimo.

Il display secondario, questa volta, è posto al di sotto di quello principale, e tramite un meccanismo a scorrimento – come quello di Blackberry Priv – sarà possibile ammirarlo in tutta la sua maestosità.

LG V30 in tutta la sua bellezza
LG V30 in tutta la sua bellezza

A display chiuso le informazioni mostrate saranno simili a quelle che venivano visualizzate nei modelli precedenti, ma è aprendolo che ci verranno rivelate infinite possibilità, limitate solamente dalla fantasia degli sviluppatori. Queste opzioni saranno dinamiche e verranno mostrate rispettivamente al contesto (magari sfruttando l’IA TensorFlow Lite introdotta in Android O): potrebbe presentare una tastiera quando sarà selezionato un campo di testo, un equalizzatore in un’app musicale, le risposte rapide in un’app di messaggistica e così via…

Nel nuovo V30, dopo aver effettuato lo slide per aprire il telefono, il formato dello schermo dovrebbe essere simile ad un 21:9 cinematografico, anche se, nel momento in cui scrivo, dubito che LG abbia implementato un sistema per visualizzare i video e le foto in questo modo, che comunque sarebbe ben poco funzionale e comodo, essendo i due schermi su piani diversi.

Il pannello principale dovrebbe avere una diagonale da 5.7 pollici con una risoluzione QHD (non ci è ancora dato sapere il formato e quindi la risoluzione in pixel) ed arrivare a coprire il 95% dell’area dello smartphone; mentre quello secondario, pur mantenendo la stessa risoluzione e densità dei pixel di quello principale, occuperà uno spazio di circa 2.2’ da chiuso, e 3.5’ da aperto.

Da buon flagship quale è, LG V30, dovrebbe avere entrambi i display OLED dotati di tecnologia HDR, e, secondo alcuni rumors, anche il supporto al 3D Touch almeno su quello principale. Inoltre dovrebbe essere equipaggiato con uno Snapdragon 835, al contrario di LG G6, e 6 GB di RAM LPDDR4.

Come si può vedere dalle immagini, poi, LG V30 sarà corredato da una USB 3.1 Type C 2.0 e due casse audio accanto ad essa; anche la doppia fotocamera tornerà, accompagnata da messa a fuoco laser di ultima generazione e flash LED. Secondo recenti rumors anche la fotocamera anteriore sarà doppia, funzionando esattamente come quella posteriore. È scontato, o almeno si spera, il supporto alle maggiori bande mondiali e al 4.5G, come al Bluetooth 5.0 e ai più recenti standard Wi-Fi.

LG V30 opzioni
Alcune delle possibili opzioni che offrirebbe il secondo schermo di LG V30

Interessante sarà vedere se i pregi e i progressi fatti con LG V20 saranno mantenuti, tra i quali:

  • Batteria removibile: che però nei render arrivati a noi non sembra poter essere attuabile;
  • Sensore di impronte digitali: anch’esso non presente nelle immagini, ma dubitiamo non sia presente;
  • DAC Audio 32 bit: costruito in collaborazione con B&O ed ESS Technology – due grandi nomi nell’ambito dell’audio – che garantisce una qualità audio eccelsa (soprattutto con l’uso di plug-in come Viper FX) e di utilizzare cuffie che normalmente necessiterebbero di un amplificatore;
  • Memoria espandibile tramite SD Card: dovrebbe essere presente su ogni top di gamma, ma purtroppo non è sempre così scontata, come per il jack audio da 3.5;
  • Microfoni di qualità: LG V20 utilizza 3 microfoni di alta fattura per registrare audio posizionale pulito e di alta qualità.
LG V30 polimerizazzione
Come tutti speriamo sia andata veramente…

La serie V di LG, poi, è sempre stata famosa per il totale controllo offerto sulla ripresa video e lo scatto di foto; speriamo quindi che LG V30 non sia da meno ed offra gli stessi, se non più, servizi che offrivano i suoi predecessori (ad esempio: stabilizzatore sia HW che SW, strumenti per il controllo dello scatto e dell’audio, ecc.).

In ogni caso dovremmo aspettare l’autunno per avere delle certezze, quando LG lo presenterà al pubblico.

 

About Juri Micheli