Power Throttling: tool di Windows per aumentare la durata della batteria

Estendere il più possibile la durata della batteria dei dispositivi utilizzati è una delle priorità assolute per gli sviluppatori dei sistemi operati, oltre ad assere una delle funzionalità più richieste dagli utenti. Questo è proprio ciò che cerca di fare il nuovo tool per Windows 10, chiamato Power Throttling.
A quanto pare Microsoft ha tutte le intenzioni di ridurre la quantità di energia consumata dalle applicazioni attive ma messe in background, al fine di migliorare la durata della batteria in Windows 10.
Per risolvere il problema e rendere gli utenti in grado di utilizzare per più tempo notebook e convertibili, Microsoft sta lavorando a questa nuova funzionalità, da come si può leggere dal blog ufficiale, di Windows 10.

Task Manager che mostra quali processi sono gestiti da Power Throttling

I tester di Windows 10 possono già accedere al nuovo sistema di throttling sui sistemi con processori Intel Core di sesta generazione e superiore, quindi per ora solo i chip Skylake e Kaby Lake. Va precisato, però, che il sistema è ancora in fase di test e che non è stato integrato nella versione stabile di Windows 10.
Secondo Microsoft, il numero esiguo di dispositivi supportati è dovuto al fatto che i feedback ricevuti dagli Insider indicano che, sugli smartphone più “datati”, il Creators Update non fornirebbe la migliore esperienza possibile per gli utenti.

Vai alla barra degli strumenti