iPhone 6s: come avere il cambio gratuito della batteria

Apple ha annunciato che è possibile effettuare un cambio gratuito della batteria dell’iPhone 6S qualora gli utenti sperimentassero un arresto imprevisto del loro smartphone.
Da qualche giorno, infatti, circola la notizia che alcuni terminali Apple, per l’esattezza gli iPhone 6s, stanno riscontrando dei problemi con la batteria che, nei caso peggiori, che fa spegnere all’improvviso il telefono
Preso nota della moltitudine di segnalazioni, Apple stessa ha avviato un programma che prevede un cambio gratuito della batteria.
Scopri se il tuo telefono rientra tra quelli compatibili con il programma

Identificare i modelli compatibili con il programma

A detta del produttore, il problema riguarda alcuni dispositivi prodotti tra settembre e ottobre 2015.
Chiunque abbia questo problema (ne abbiamo parlato qui), è invitato a visitare Apple o un rivenditore autorizzato per verificare se il numero seriale del proprio dispositivo rientra tra quelli che possono beneficiare della sostituzione gratuita della batteria.
Secondo il sito 9to5Mac è possibile identificare da soli se il proprio dispositivo rientra tra quelli riconosciuti da Apple con batteria difettosa. Basta andare in Impostazioni, scegliere “Generali” e da qui “Info”. Tra le tante informazioni che è possibile ricavare, c’è anche il numero di serie del dispositivo. Secondo il sito USA è possibile riconoscere i dispositivi con batteria difettosa identificando la quarta e quinta lettera/cifra del numero di serie. Quelle da tenere in considerazione, sono:

  • Q3
  • Q4
  • Q5
  • Q6
  • Q7
  • Q8
  • Q9
  • QC
  • QD
  • QF
  • QG
  • QH
  • QJ

Una volta verificata la compatibilità, non resta che recarsi in un Apple Store e, nel caso la batteria sia disponibile, si riceve la sostituzioni immediata altrimenti bisogna attendere la disponibilità.

Ho già provveduto a mie spese

Chi, nel frattempo, ha provveduto a sostituire la batteria del proprio iPhone a sue spese, può anche chiedere un rimborso presso un Apple Store. A patto, ovviamente, che la riparazione sia dimostrabile.

Vai alla barra degli strumenti