Addio cabine rosse a Londra: ecco le colonnine WiFi

Sono poche le persone che sono state a Londra e non hanno fatto una foto nella famosa cabina telefonica rossa, Red telephone box: queste cabine sono famosissime ed esistenti dal 1920, quando in realtà ancora non erano di questo colore ed erano molto diverse da quelle attuali; negli anni molti tipi di cabine si sono succeduti, attraverso vari concorsi, fino ad arrivare a quelle che vediamo tutt’oggi, ma che sono rimaste soltanto nel centro di Londra, più per fini artistici che funzionali. Dobbiamo però, ora, dire Addio cabine rosse, in quanto verranno rimpiazzate da colonnine WiFi che saranno sicuramente molto gradite agli abitanti londinesi ed ai turisti.
La British Telecom parla di evoluzione della specie: siamo nel 21° secolo, nell’era della probabile IV Rivoluzione Industriale, dove le nuove tecnologie si fanno spazio e riempiono le nostre case e la nostra vita più in generale; una specie, quella dei telefoni a gettone, che ormai non è più utilizzata, probabilmente, in nessuna grande città, dato che, ormai, buona parte della popolazione possiede uno smartphone con tariffe abbastanza convenienti.
La nuova cabina si chiamerà Link e darà accesso wi-fi al web, chiamate gratuite, postazioni per ricaricare le batterie di telefonini o computer, possibilità di consultare mappe digitali della città e ricevere informazioni turistiche: non saranno vere e proprie cabine, ma parallelepipedi di colore grigio (non rosso, quindi) che verranno installati sulle strade a maggiore densità di popolazione da parte di abitanti del luogo e turisti.
Il Regno Unito sarà il primo Paese in Europa ad ottenere queste nuove colonnine wifi, dopo il lancio a New York: oltre agli utilizzi che vi abbiamo elencato sopra, le Links consentiranno anche di calcolare il livello di inquinamento atmosferico e acustico, la temperatura esterna e le condizioni del traffico.
Le Link saranno totalmente gratuite per chi le utilizzerà: saranno finanziate con le aziende che permetteranno di apporre il proprio logo sulle colonnine WiFi, che darà nuove possibilità ad abitanti e turisti.
Chissà se un giorno potremo vedere anche in Italia questi parallelepipedi: noi ci speriamo..

Vai alla barra degli strumenti