Whatsapp conserva i nostri dati

Secondo quanto riporta uno studio di ricercatori, Whatsapp, attraverso le chiamate e non solo, conserverebbe i nostri dati e la privacy è così violata.

Pensavate di essere al sicuro con i vostri dati su Whatsapp, dato che l’uso è limitato al vostro smartphone? Vi stavate sbagliando e, purtroppo, la nostra privacy è violata.
Secondo alcuni ricercatori dell’University of New Haven, in base ad un loro studio, Whatsapp conserva numeri di telefono, durata, data ed ora delle telefonate che facciamo proprio con il noto servizio di messaggistica. Il gruppo di lavoro ha,infatti, intercettato e decriptato le connessioni tra l’app e i server di WhatsApp: tramite questa operazione, sono stati capaci di capire quali dati possono essere in possesso del servizio di comunicazione.
In realtà l’obiettivo di tale lavoro era solo quello di scoprire quali informazioni, legalmente rilevanti, si potessero ricevere tramite queste applicazioni.  Lo studio evidenzia che l’app WhatsApp Messenger conserva le informazioni come se fosse una compagnia telefonica, con la differenza, non così sottile, che, dato che le telefonate avvengono tramite connessione Internet, vi siano anche i dati del vostro Ip personale.
A questo punto, non ci resta che sperare che questi dati siano utlizzati soltanto per delle loro statistiche e per migliorare il servizio, che, ormai, usa una buona fetta della popolazione mondiale, anche se si fanno avanti sempre più prepontemente applicazioni come Telegram.

Vai alla barra degli strumenti