Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/iosonoon/public_html/notonlyhitech.it/wp-content/plugins/heartbeat-control/heartbeat.php on line 40
<\head> Come usare Snapchat su dispositivi con root o rom | notonlyhitech.it
Home / ANDROID / Come usare Snapchat su dispositivi con root o rom

Come usare Snapchat su dispositivi con root o rom

Tutti ormai conosciamo Snapchat e l’enorme impatto che ha avuto sui giovanissimi ma non solo: sono milioni gli utenti che la utilizzano quotidianamente; l’applicazione rappresenta un servizio di messaggistica istantanea basato su foto e video. La particolarità di tale Social Network è che i nostri messaggi multimediali vengono eliminati nel giro di 24h: in seguito non sarà più possibile visualizzare i messaggi dei nostri amici, mentre quelli personali possono essere visti se salvati precedentemente nella propria Storia. Snapchat, purtroppo, per ragioni di sicurezza, vieta l’installazione della propria applicazione sugli smartphone Android che hanno a bordo i permessi di root o in cui vi è installata una rom: oggi vedremo, quindi, alcuni consigli per usare Snapchat su dispositivi con root o rom.

Non vi è un modo unico per usare Snapchat su dispositivi con root o rom, ma abbiamo testato alcuni accorgimenti che si sono rivelati funzionanti e che vogliamo condividere con voi, nella speranza che possano servire a qualcuno: se ne trovate altri o riscontrate difficoltà potete farcelo sapere sempre qui nei commenti o contattandoci sulla nostra pagina Facebook. Studieremo diversi casi per arrivare al risultato che vorremo avere: abilitare Snapchat anche per dispositivi rootati.

Come usare Snapchat su dispositivi con root o rom – Smartphone senza permessi di root

Come primo caso prendiamo in considerazione uno smartphone Android che non abbia ancora i permessi di Root: prima, quindi, di flashare lo Zip di SuperSu, vi consigliamo di installare Snapchat dal Google Play Store normalmente, senza aver alcun tipo di accortezza. Una volta scaricata l’applicazione e effettuato il primo accesso o, nel caso in cui non siate iscritti, registrarvi, inizierete ad usare il servizio di messaggistica istantanea. In seguito potrete flashare lo Zip che vi permetterà di avere i permessi di root installati sul vostro dispositivo e quindi poter accedere a tutte le funzionalità che tali permessi vi offrono e, contemporaneamente, utilizzare Snapchat senza limitazione alcuna.

Come usare Snapchat su dispositivi con root o rom – Smartphone con permessi di root

Mettiamo il caso, adesso, che già abbiate i permessi di root abilitati sul vostro dispositivo e vogliate usare Snapchat. In questo caso ci sono due filoni di pensiero: vi è chi dice che la sola installazione dei permessi di root non rappresenta il problema e che ciò che ostacola l’utilizzo dell’app di messaggistica sia soltanto Xposed Framework, mentre vi sono altri, come noi, che hanno appurato che in alcuni smartphone anche la sola abilitazione dei permessi di root non permette l’utilizzo di Snapchat.

In entrambi i casi, comunque, consigliamo la seguente procedura:

  1. Installate Xposed Framework sul vostro smartphone (per fare ciò occorre anche flashare lo zip di Xposed Framework e poi installare Xposed Installer, che è il contenitore di molti moduli), qui scopriamo meglio cosa è Xposed Framework;
  2. installate il modulo, tramite l’applicazione citata in precedenza o scaricando il file .apk dal thread di Xda, RootCloak, che vi permette di nascondere i permessi di root per determinate applicazioni;
  3. abilitate RootCloak in Xposed Installer: aprite Xposed Installer, cliccate su Moduli e premete il pulsante vicino a RootCloak;
  4. riavviate il dispositivo;
  5. aprite l’applicazione RootCloak ed andate nelle impostazioni dell’applicazione;
  6. procedete verso la sezione Aggiungi/Elimina che vi permetterà di scegliere per quale applicazione RootCloak dovrà nascondere i permessi di root;
  7. andate nel menù dell’applicazione;
  8. premete opzione Reset a Opzione di Default;
  9. cliccate sul pulsante +;
  10. cercate e selezionate Snapchat nell’elenco delle applicazioni e aggiungetela quindi alla lista;
  11. uscite dalle impostazioni di RootCloak;
  12. Avviate l’applicazione di Snapchat per verificare che essa funzioni anche con i permessi di root abilitati.

Il modulo RootCloak è un’ottima idea non solo per Snapchat, ma per tutte quelle applicazioni che necessitano di un sistema originale: nascondere i permessi di root non è mai stato così semplice, come abbiamo visto dalla guida.

Nel caso in cui questo metodo non funzioni, vi segnaliamo ancora un altro procedimento per mostrare come usare Snapchat su dispositivi con root o rom: avete bisogno di un altro dispositivo Android, che sia uno smartphone o un Tablet, che poi potrete riconsegnare al legittimo proprietario.

  1. Installate Snapchat nel secondo dispositivo ed effettuate l’accesso;
  2. abilitate i permessi di root nel secondo dispositivo e installate Titanium Backup (ne avevamo parlato anche in questo articolo);
  3. nell’applicazione Titanium Backup effettuate un Backup dell’applicazione di Snapchat;
  4. trasferite il backup della sola applicazione di Snapchat nel primo dispositivo;
  5. ripristinate, dal primo dispositivo, il backup dei dati di Snapchat, sempre tramite Titanium Backup;
  6. ora potrete liberamente utilizzare Snapchat, senza fare il login, dato che i vostri dati di accesso erano contenuti nel backup che avete ripristinato.

Seguendo uno dei nostri metodi dovreste riuscire con molta probabilità ad utilizzare Snapchat sui dispositivi con permessi di root: abbiamo testato questi procedimenti sia su un OnePlus 3 che su un Asus Zenfone 2 e un LG G4, quindi, data la diversità dei dispositivi e delle case produttrici, crediamo che la guida si possa estendere a tutti gli smartphone sul mercato, o quasi.

About notonlyhitech2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

WebShake – tecnologia
Vai alla barra degli strumenti