Home / HI TECH / Sky: tra UltraHD e VR

Sky: tra UltraHD e VR

Se è da tempo che state pensando di abbonarvi a Sky, la tv satellitare numero uno al mondo, forse le promesse per il 2017 potrebbero allettarvi. Tra UltraHD e VR infatti, la società di Murdoch sta per immergere i suoi abbonati in un’esperienza audio-visiva senza precedenti.

schermata-2016-05-27-alle-15-03-30-6ff02bcd94fa7a24416bafbdb0cfee7f8

Alla presentazione di oggi delle prime clip per la realtà virtuale, Sky promette trasmissioni in 4K con HDR e audio 5.1 a partire dal prossimo anno e, allo stesso tempo, parla del presente e di come, secondo loro, la realtà virtuale, tecnologia che si sta espandendo a macchia d’olio, sarà il centro delle prossime innovazioni, e non solo nel gaming.

Immaginate di essere allo Juventus Stadium, seduto al fianco di Allegri che sta gridando ai suoi giocatori,  oppure seduto su una monoposto della Williams Martini Racing o ancora nelle vele di Scampia con i protagonisti di Gomorra. E immaginate tutto questo restando comodamente seduti sul divano di casa. Immaginatelo. Oppure vivetelo dal prossimo futuro con Sky.

williams-martini-racing-1-1d5023e27036bc81b9edee01a80f76ae7

Ecco spiegato il motivo per cui entro la fine dell’anno saranno distribuite almeno 15 mini-clip gratuite fruibili tramite Facebook 360, Youtube 360, Oculus via Samsung Gear VR e Oculus Rift. A breve sarà rilasciata infatti l’app Sky VR che consentirà la riproduzione su smartphone tramite cardboard. Si parla di contenuti sportivi (F1, Calcio), documentari (Basiliche Papali di Roma), serie TV (Gomorra), etc. In futuro Sky aggiornerà le app per offrire un’esperienza 3D ancora più completa, sia audio che video.

Nella Sky VR app non si trovano semplici riprese a 360 gradi da condividere sui social network, ma produzioni pensate apposta per offrire agli spettatori una nuova esperienza, per farli entrare al centro delle riprese con punti di vista o in luoghi a cui non potrebbe mai accedere altrimenti. In molti casi, gli eventi non verranno trasmessi integralmente, ma saranno selezionate le parti migliori in alcune brevi clip di pochi minuti: la durata media di resistenza con un visore, infatti, al momento è di poco superiore ai tre minuti se si guarda qualcosa in piedi, mentre si arriva a superare la mezz’ora se si può star seduti.

gomorra-360-1-0ce46754edc003925e015d78efbd5eeb1

Ma non solo di realtà virtuale si è parlato oggi- Al centro della discusse c’è stato anche l’UltraHD, ovvero il 4K che sta entrando pian piano nelle case di tutti.

Per quanto riguarda questo tipo di trasmissioni tutto è legato, almeno per la tempistica, alla presentazione dei decoder Sky Q, i nuovi Sky Box che potrebbero arrivare nei nostri mobili verso la fine del 2016 o l’inizio del 2017. Le due tecnologie, UltraHD e HDR, insieme consentiranno di provare una nuova esperienza a prescindere dalla dimensione del proprio televisore. L’Ultra HD, da solo, in effetti sotto i 50 pollici non rende come dovrebbe, e non tutti hanno un 50″ 4K.

Per tutti i tipo di schermo infatti Sky sta già migliorando la situazione con il SuperHD, ovvero un FullHD ma con “immagini dai colori più vividi, dettagli più fedeli e una maggiore profondità“, come dice Massimo Bertolotti, Direttore Innovation & Multimedia Distribution di Sky Italia:

In occasione di Euro2016 abbiamo scelto di puntare sul Super HD, collaborando con diversi partner tecnologici internazionali per ottimizzarlo e adattarlo alla trasmissione live di decine di match nell’arco di diverse settimane. In questo modo, grazie a un’innovazione made in Sky Italia, siamo in grado di offrire ai nostri abbonati una qualità che supera quella dell’HD, senza chieder loro di cambiare la TV di casa. Parallelamente stiamo già lavorando allo sviluppo del 4K con HDR, una combinazione tecnologica sulla quale Sky ha scelto di investire per il futuro, perché è in grado di offrire un’evoluzione davvero sorprendente dell’esperienza di visione e presenta prospettive di crescita molto interessanti fra i consumatori italiani.

La risposta a Mediaset, che trasmetterà la finale di Champions League 2016 da Milano in 4K, è arrivata immediata.

About notonlyhitech2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.