Home / HI TECH / La Nokia è tornata

La Nokia è tornata

Proprio così, la Nokia è tornata. E a renderlo ufficiale è l’azienda stessa con un tweet.

A 3 anni dall’acquisto, Microsoft rivende brand e servizi per 350 milioni di dollari e da questo carrello della spesa può nascere una nuova azienda solida, con l’esperienza di Nokia e le competenze produttive di Foxconn.

Il marchio e quanto Microsoft ha lasciato in azienda del brand è stato acquistato dalla HMD, una società finlandese che opererà in collaborazione con il vecchio colosso di telefonia e di cui assumerà anche i dipendenti storici, mentre servizi, contratti e reti di distribuzione sono stati venduti alla FIH mobile, una sussidiaria di Foxconn, l’azienda cinese che si occupa, tra le altre cose, di costruire gli iPhone per conto di Apple.

Inutile nascondere che dietro a tutta questa vicenda ci sono condizioni economico-finanziarie di difficile comprensione all’utente finale a cui interesserà soltanto acquistare nuovamente smartphone con l’intramontabile logo Nokia ma giusto per provare a riassumere l’enorme portata dell’operazione vi segnaliamo che la HMD Global ha sede in Finlandia (la casa storica di Nokia) e verrà gestita entro la fine di giugno da due nomi storici della società: Arto Nummela e Florian Seiche.

Il presidente di Nokia Technologies Ramzi Haidamus che stando ad alcune indiscrezioni potrebbe entrare nel board direttivo di HMD Global già nei prossimi mesi, ha commentato:

“Questo è l’inizio di un nuovo eccitante capitolo per il marchio Nokia in un settore in cui Nokia resta un nome veramente iconico. Nokia non tornerà alla produzione di mobile phone in prima persona, ma HDM prevede di produrre mobile phone e tablet in grado di sfruttare e far crescere il valore del marchio Nokia nei mercati globali. Lavorare con HDM e FIH ci permetterà di partecipare ad uno dei più grandi mercati al mondo dell’elettronica di consumo, pur restando fedeli al nostro modello di business basato sulle licenze”.

Ma forse, dietro tutte queste manovre finanziare, la vero e propria notizia è che, finalmente, la Nokia abbia deciso di corredare i propri devices di Sistema Operativo Android, abbandonando definitivamente Symbian OS e chiudendo i rapporti con Microsoft, e quindi Windows Phone (poi  Microsoft Mobile).

Ma, in tutto questo, Microsoft esce di scena così di colpo? No.

Attraverso una nota ufficiale, Microsoft ha annunciato che continuerà a sviluppare Windows 10 Mobile e a supportare i device Lumia come Lumia 650, Lumia 950 e Lumia 950 XL e i device dei partner OEM, come Acer, Alcatel, HP, Trinity e VAIO. Quindi a chi non dispiacciono questi prodotti potranno ancora acquistarli mentre, chi ne è già possessore, è al sicuro per quanto riguarda aggiornamenti e supporto.

About notonlyhitech2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.