Home / HI TECH / Quanto costa a Samsung produrre un Galaxy S7?

Quanto costa a Samsung produrre un Galaxy S7?

La società di ricerca IHS, come di consueto, rilascia i dati relativi al costo complessivo per produrre una singola unità di Samsung Galaxy S7. Si premette che nell’analisi dettagliata non rientrano costi di pubblicizzazione, costi del personale, costi per impianti , distribuzione e sviluppo. Ma tornando a noi, quanto costa a Samsung produrre un Galaxy S7?

Si tratta di una cifra molto bassa, rispetto al prezzo a cui viene venduto: qual è questa cifra?

Tenetevi pronti…. 255 dollari ! Niente male, vero? Vediamo nel dettaglio le diverse parti che vanno a costituire il nuovo top di gamma di casa Samsung quanto costano all’azienda Coreana nel produrre un Galaxy S7.

Qual è il componente più costoso? Ovviamente il processore Snapdragon 820 di Qualcomm, pari a 62 dollari ed equivalente a un quarto del costo complessivo. L’unico produttore che IHS non è riuscito ad identificare con esattezza è quello della fotocamera da 12 megapixel, stimandone comunque il costo per un complessivo di 13.70 dollari più 5 dollari di assemblaggio .

I rimanenti 174.30 dollari come sono investiti? Ovviamente nelle rimanenti parti hardware, quali microfono, speaker cornice laterale in alluminio, le parti in vetro della scocca, il drive allo stato solido e il display Super AMOLED.

Considerando che il prezzo ufficiale di lancio negli Stati Uniti D’America è di 670 dollari, il ricavo ottenuto dalla Samsung, premettendo che nell’analisi non sono contemplati tutta una serie di fattori che incidono sul prezzo come descritto ad inizio articolo, è di 415 dollari.

Un resoconto, questo che vi abbiamo fatto, che ci fa comprendere quanta pubblicità vi sia dietro ad un telefono, quando poi i costi di produzione sono molti inferiori; è vero, come dicevamo in apertura, mancano i costi degli impianti e di tutto ciò che c’è attorno, che non è sicuramente roba da poco, però, probabilmente, così viene anche spiegato in parte il perchè del prezzo così basso dei terminali cinesi o di quelli che, comunque, non generano ancora un appeal così importante come i consolidati Samsung.

Alla luce di tutto ciò, ne vale ancora la pena spendere così tanto per uno smartphone?

About notonlyhitech2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WebShake – tecnologia