Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/iosonoon/public_html/notonlyhitech.it/wp-content/plugins/heartbeat-control/heartbeat.php on line 40
<\head> Caricabatterie JAQ, funziona ad acqua e sale | notonlyhitech.it
Home / HI TECH / Caricabatterie JAQ, funziona ad acqua e sale

Caricabatterie JAQ, funziona ad acqua e sale

Pare sia proprio vero il detto gli opposti si attraggono. Chi avrebbe mai pensato potessero convivere assieme dell’acqua ed un circuito elettronico? Ci hanno pensato i creatori di JAQ,un power bank made in Svezia ,a celle combustibile e con cartucce usa e getta ecosostenibili.

Caricabatterie Jaq, funziona ad acqua e sale

E’ stato presentato a Barcellona e ha riscosso particolare successo. Il motivo sta proprio nel fatto che possiamo ricaricare semplicemente i nostri dispositivi con delle cartucce che costeranno all’incirca 1 euro e il dispositivo JAQe che garantisce una ricarica massima di 1.800 mAh, costerà tra i 50 e i 60 euro. Potrebbe sembrare sconveniente in un primo momento, poichè le batterie dei cellulari al giorno d’oggi tendono ad aumentare sempre di più e non basterebbe una sola cartuccia. Qualcuno inoltre potrebbe avere da ridire sul fatto che non vuole spendere soldi e trova questa soluzione inutile e poco efficiente, ma l’idea è nata proprio per il fatto che possiamo utilizzare le cartucce in momenti di emergenza e che potranno essere reperibili quasi ovunque in futuro cosa che invece non possono garantire con i power bank tradizionali in quanto devono essere ogni volta ricaricati prima dell’uso.

Il dispositivo JAQ è un contenitore ( rivestito in gomma colorata all’esterno ) con una power card che va inserita al suo interno. Per i più curiosi potrà interessare il funzionamento all’interno del dispositivo che contiene fino a dieci celle combustibili ( oltre ovviamente all’acqua salata ). L’idrogeno e l’ossigeno reagiscono fornendo energia elettrica, in quanto,  gli atomi di Idrogeno dell’acqua salata, entrano nella cella combustibile dove vi è l’anodo che prende a sua volta gli elettroni dall’idrogeno.

Non si sa per certo la data di lancio che si spera sarà per la fine di quest’anno. Per saperne di più e restare aggiornati, andate sul sito di myfcpower.

About notonlyhitech2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

WebShake – tecnologia
Vai alla barra degli strumenti